Mio Gesù - Sant'Alfonso Maria de Liguori - leggoerifletto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mio Gesù - Sant'Alfonso Maria de Liguori



Mio  Gesù, poiché voi ve ne state  chiuso in questa  custodia
per  sentire le  suppliche de'  miserabili che vengono a  cercarvi  udienza,
oggi  sentite la  supplica che vi dà il  peccatore più  ingrato che  vive tra tutti gli  uomini.
Io vengo  pentito a' vostri  piedi, avendo  conosciuto il  male che ho  fatto in  disgustarvi.
Prima dunque voglio che mi  perdoniate quanto vi ho offeso.
Ah mio  Dio, non vi avessi mai ! E poi  sapete che voglio?
Io avendo  conosciuta la vostra  somma  amabilità,
mi sono  innamorato di voi
e mi  sento un gran  desiderio di  amarvi e di  compiacervi:
ma non ho  forza di farlo se voi non m' aiutate.
Fate, o gran  Signore,  conoscere a tutto il  paradiso la vostra gran  potenza
e la vostra  immensa  bontà;
fatemi  diventare da gran  ribelle che sono stato a voi,
un  grande  amante di voi; voi lo potete fare; voi lo volete fare.
Supplite a tutto quello che in me  manca, acciocché io  arrivi ad  amarvi assai,
almeno ad  amarvi tanto quanto vi ho  offeso.
V' amo,  Gesù mio, sopra ogni cosa:
v' amo più della  vita mia, mio  Dio, mio  amore, mio tutto.
Deus meus et omnia

Sant’Alfonso Maria de Liguori

 
Copyright 2010 © Leggoerifletto.All rights reserved
Torna ai contenuti | Torna al menu